News

On line il nuovo numero degli Annali del Museo della Guerra

On line il nuovo numero degli Annali del Museo della Guerra

On line il nuovo numero degli Annali del Museo della Guerra

Giungono al numero 26 gli Annali del Museo, la pubblicazione digitale che raccoglie contributi storici e scientifici, saggi e relazioni sulle attività, le ricerche e le collezioni del Museo della Guerra.

Anche questo numero dedica interamente la sezione Studi e ricerche a lavori sulla Prima guerra mondiale: Luca Filosi descrive l’organizzazione della sanità militare e le problematiche igienico-sanitarie nella città di Trento negli anni del conflitto; Filippo Cappellano e Paolo Formiconi analizzano le relazioni tra il Regno d’Italia e la Romania, le esportazioni di materiale bellico e la formazione della legione romena; Anna Grillini affronta la questione delle conseguenze della guerra sul piano psicologico da un originale punto di vista, prendendo in esame documenti relativi a civili ricoverati negli istituti psichiatrici durante e dopo il conflitto.

Per la sezione Fonti, nel contributo di Sebastiano Rossi si propone l’analisi del fondo Ugo Del Panta donato al Museo nel 2014 e la trascrizione dell’epistolario composto da 22 tra lettere e cartoline scambiate con la famiglia nella primavera 1917.

Nicola Fontana ci aggiorna poi sul lavoro dell’Archivio storico descrivendo il progetto di riordino e di descrizione inventariale del fondo Emilio de Pilati, appassionato alpinista e fotografo dilettante; il fondo, composto tra il resto da più di 10.000 immagini, è stato affidato dagli eredi al Museo della Guerra e riordinato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e di Rovereto.

Particolarmente ricca la sezione dedicata alle Collezioni, nella quale vengono descritti ed analizzati singoli pezzi o raccolte del Museo della Guerra: Alberto Miorandi tratta degli attrezzi/armi del Landsturm per la difesa del Tirolo storico nei sec. XVI-XIX; Alessandro Tilotta descrive la collezione di armi medioevali; Enrico Finazzer propone un analisi del cannone controcarro da 76/55 193; Luigi Carretta parla del cannone antiaereo 2 cm FlaK 38 e la fotoelettrica 60 cm Flakscheinwerfer; Davide Zendri, infine, descrive la donazione fatta dal “Lions Club Rovereto” nel 2018, che ha arricchito la già ampia collezione di Kappenabzeichen del Museo.

Chiudono gli Annali le Recensioni, con interventi di Antonio Zandonati, Camillo Zadra, Nicola Fontana e Diego Leoni e le notizie Dal Museo, che comprendono le cronache, i contributi di Nicola Fontana sull’attività dell’Archivio, di Davide Zendri per la sezione Collezioni e di Anna Pisetti per le attività didattiche.

Consulta o scarica qui in versione pdf gli Annali del Museo n.26

Gli Annali del Museo a partire dal 2018 sono pubblicati esclusivamente in forma digitale e sono consultabili sul sito del Museo cliccando qui.

I numeri precedenti possono essere acquistati in forma cartacea presso il Bookshop del Museo.

In News