MOSTRE TEMPORANEE 

Libia. Una guerra lunga vent’anni

CONDIVIDI

Libia. Una guerra lunga vent’anni.
Scatti di Gino Voltolina (1918-1919)

04.05.2021 – 10.10.2021

Da martedì a domenica 10.30-18.00
Chiuso i lunedì non festivi

 

La mostra presenta una selezione di immagini realizzate in Libia tra il 1918 ed il 1919 da Giovanni (Gino) Voltolina, di cui il museo conserva un fondo estremamente corposo e articolato: quasi 1.400 fotografie, documenti personali, carte topografiche e documentazione familiare. Il fondo è stato donato al Museo della Guerra dalla sorella Maria negli anni ’90 del Novecento e riordinato nel 2019 grazie al contributo della Fondazione Caritro.

La vicenda personale di Gino Voltolina (1894-1982) si intreccia con la storia nazionale della prima metà del XX secolo: chiamato alle armi nel giugno 1915 e nel corso della guerra combatte su fronti diversi, sui quali giunge sempre in corrispondenza di importanti operazioni belliche; nel 1917 viene inviato in Tripolania e tra il 1918 e il 1919 partecipa ad operazioni di controllo del territorio nella colonia; richiamato nuovamente alle armi nel 1937, viene promosso maggiore e destinato in Albania.

Le fotografie del fondo Voltolina permettono di ripercorrere le vicende belliche che videro impegnato l’esercito italiano nel XX secolo, ma offrono anche uno spaccato sugli usi e i costumi della borghesia italiana negli anni ’20 e ’30. Numerose sono le immagini di escursioni in montagna e pellegrinaggi sui campi di battaglia negli anni ’20, viaggi in città italiane e europee negli anni ‘30, battute di caccia e scorci della laguna veneta.

In questo caso abbiamo deciso di mostrare le immagini realizzate tra il 1918 ed il 1919 in Libia, dove Voltolina, in qualità di comandante della compagnia mitragliatrici, partecipa a ricognizioni sulle coste occidentali e a combattimenti nei pressi di Zavia.