dal 14 dicembre 2008 all'11 gennaio 2009 

Bunker

MOSTRE

Passate

TAGS

CONDIVIDI

Le fortificazioni del Vallo Alpino
Alto Adige 1939-1989

dal 14 dicembre 2008 al 11 gennaio 2009

La mostra è dedicata al Vallo Alpino, il sistema di fortificazioni italiane progettate e in parte realizzate in Alto Adige dalla metà degli anni ’30 al 1942 a protezione dei confini settentrionali. Si tratta dei bunker e dei manufatti concepiti in funzione antitedesca e ripristinati dopo la Seconda guerra mondiale, nel contesto della Guerra fredda, come sbarramento difensivo contro le truppe del Patto di Varsavia.

Alla fine degli anni ‘90, finita la Guerra fredda e cessata la ragione strategico-militare che aveva portato alla costruzione del Vallo Alpino, questi manufatti, scrupolosamente mimetizzati ed accuratamente inseriti nel paesaggio circostante, persero la loro funzione e lo Stato cedette l’intero sistema fortificato alla Provincia di Bolzano che si è trovata a gestire 350 manufatti, tra bunker e sbarramenti difensivi.

L’Ufficio Amministrazione del Patrimonio, dopo un’attenta valutazione, ne ha indicate venti per l’interesse storico e architettonico e ne ha deciso la conservazione per un uso culturale, didattico e turistico.

Il Servizio Patrimonio della Provincia di Bolzano ha realizzato la mostra “Bunker”, curata da Christina Niederkofler e Andrea Pozza e ospitata dal Museo della Guerra di Rovereto tra il 13 dicembre 2008 e l’11 gennaio 2008; in esposizione pannelli fotografici, cartografia d’epoca e materiali (uniformi, dotazioni, armi) impiegati in queste opere fortificate a partire dalla fine degli anni ’30 fino agli anni ‘80.