Sostieni il Museo

CHI SIAMO

Dal 1921 il Museo Storico Italiano della Guerra si occupa dei conflitti dall’età moderna ai giorni nostri, con particolare attenzione alla Prima guerra mondiale. Ospitato nel castello di Rovereto, è luogo di conservazione, ricerca e educazione sul tema delle guerre e del loro impatto sulla società, sulla cultura e sul paesaggio.

Il Museo promuove una fitta rete di relazioni territoriali che comprende istituzioni, associazioni, aziende e privati, con legami con decine di musei in Italia ed Europa, e coordina la Rete dei Musei della Grande Guerra in Trentino.
L’attività del Museo comprende la conservazione e valorizzazione delle collezioni, mostre e altri progetti espositivi, ricerche, pubblicazioni, convegni e iniziative di formazione. Una sintesi della nostra attività è raccolta nei Report Annuali.

Tutti possono sostenere il Museo per contribuire alla creazione di una memoria collettiva relativa ai conflitti e alle loro conseguenze, per diffonderne la conoscenza rivolgendosi anche alle nuove generazioni.

 

 

COME SOSTENERE IL MUSEO

 

DIVENTARE SOCI

Il Museo della Guerra dal 1921 è retto da un’associazione che conta ad oggi circa 300 Soci. L’iscrizione è aperta a musei, associazioni, aziende, enti istituzionali e privati.  I Soci possono partecipare agli aspetti decisionali della vita del Museo e le quote associative annuali contribuiscono in modo significativo alle nostre attività.

>> Scopri come fare per diventare Socio del Museo cliccando qui.

 

DONAZIONI DI BENI STORICI

Se conservi oggetti o documenti che testimoniano l’esperienza di uomini e donne in guerra e desideri evitarne la dispersione, puoi donarli al Museo. Saranno conservati con cura nei nostri archivi e contribuiranno al lavoro di ricostruzione storica in cui siamo impegnati.

>> Scopri di più sulle donazioni di beni storici cliccando qui

 

5 PER MILLE

Grazie al 5 per mille dei suoi sostenitori, il Museo è riuscito in questi anni ad investire per il miglioramento dei suoi allestimenti e dei suoi servizi. Un piccolo gesto che chiunque può fare e che per la nostra istituzione ha una grande importanza. Il Museo è una ONLUS (Organizzazione non lucrativia di utilità sociale) ed è inserito nell’elenco delle associazioni che possono usufruire di tale beneficio.

>> Destinare il 5 per mille delle proprie imposte al Museo è semplice: è sufficiente apporre la propria firma nel riquadro “ONLUS e assimilate” nello spazio dedicato al 5 per mille che si trova nei moduli delle dichiarazioni fiscali e riportare il codice fiscale del Museo: 85004650223.

 

SOSTEGNO ECONOMICO

Le attività del Museo, siano esse di conservazione, ricerca, esposizione o educazione, richiedono competenze, professionalità e strumenti adeguati per rispondere ai bisogni della collettività. L’impegno del Museo nel proporsi come luogo di cultura e di formazione può essere sostenuto da privati e imprese attraverso donazioni in denaro o in natura (scopri le aziende che hanno già scelto di sostenere il Museo), lasciti testamentari o in memoria.

>> Per avere maggiori informazioni su come effettuare una donazione o un lascito, contatta il nostro Ufficio Affari Generali.

 

EROGAZIONI LIBERALI IN DENARO

Le erogazioni liberali in denaro sono deducibili dal reddito. Per le persone fisiche soggette ad IRPEF le donazioni sono detraibili al 30% fino a un tetto massimo pari a 30.000 € per ciascun periodo di imposta. In alternativa le donazioni sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato. Per società, enti commerciali o non commerciali soggetti ad IRES, le donazioni sono detraibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato. Ai fini della deducibilità è sufficiente conservare la ricevuta del bonifico o del versamento o la matrice dell’assegno e l’estratto conto con gli estremi dell’avvenuto incasso.

Le erogazioni liberali in denaro possono essere erogate tramite:

  • assegno bancario o assegno circolare non trasferibile intestato a: Museo Storico Italiano della Guerra ONLUS, C.F. 85004650223
  • bonifico bancario, intestato a: Museo Storico Italiano della Guerra ONLUS, C.F. 85004650223; CC: Cassa Rurale Rovereto IBAN IT35 A082 1020 8000 0000 0080 604

Per chi lo desidera è possibile attivare anche una donazione ricorrente, scegliendo l’importo e la frequenza della donazione e attivando un addebito diretto Sepa sul proprio conto corrente postale o bancario. Anche le donazioni ricorrenti sono soggette a benefici fiscali.
Per maggiori informazioni, contattaci.

 

EROGAZIONI LIBERALI IN NATURA

Le erogazioni liberali in natura sono deducibili dal reddito. È possibile donare qualunque cosa possa contribuire all’attività del Museo (con la sola esclusione dei servizi) anche a prescindere dall’attività svolta in proprio o dalla produzione della propria azienda.

 

LASCITI TESTAMENTARI O IN MEMORIA

Per il Museo, conservare la memoria storica è un impegno quotidiano. Da quasi un secolo, raccontiamo la storia attraverso le vicende collettive ma sono spesso le storie personali che contribuiscono ad arricchire di significato il racconto. Disporre un lascito testamentario o in memoria a favore del Museo, può essere un modo per far sopravvivere al tempo la propria storia e quella di tanti altri.
Per maggiori informazioni, contattaci.

Ufficio Affari Generali
+39 0464 438100 int. 204
info@museodellaguerra.it