ESPOSIZIONI CASTELLO SERVIZI INFORMAZIONI
   torna all'homepage
orari, tariffe, abbonamenti·come raggiungerci·chi siamo
proposte sul territorio·appuntamenti·links
Appuntamenti


“1914 2014 Centenario Grande Guerra”, fotografie di Alberto Bregani
Giovedì 27 marzo 2014, ore 20,30
Sala conferenze del Mart, corso Bettini 43, Rovereto

Il Museo Storico Italiano della Guerra e la Rete Trentino Grande Guerra presentano la pubblicazione prodotta dall’Ufficio Emigrazione della Provincia autonoma di Trento per le comunità trentine all’estero “1914 2014 Centenario Grande Guerra. World War I Centennial”
Interverranno Sergio Bettotti, dirigente dei settori Cultura e Turismo della Provincia, Cesare Cornella, ufficio emigrazione della Provincia, Alberto Bregani, fotografo di montagna. Introdurrà Camillo Zadra, direttore del Museo della Guerra.
L’appuntamento fa parte del ciclo “Scarti temporali. Fotografie dalla Grande Guerra”; la serata è stata realizzata con il contributo dell’Ufficio Emigrazione della Provincia autonoma di Trento



Inizio pagina


Visitare il Museo della Guerra | Inverno - primavera 2014


Nel novembre 2013 sono iniziati i lavori di restauro del 4° lotto del Castello di Rovereto, sede del Museo della Guerra.
Nonostante i lavori il Museo rimane aperto. È possibile visitare parte dell’esposizione permanente che presenta armi, uniformi, fotografie, cimeli, manifesti, onorificenze, lettere e diari, coprendo un arco di tempo che va dall’Ottocento alla Prima guerra mondiale.
Nel 2013 il percorso di visita si è arricchito con un nuova sala intitolata “La guerra sul fronte italo-austriaco”. Fino all’autunno 2014 è inoltre visitabile la mostra temporanea “Pasubio 1915-1918”.

Si ricorda che il Museo è ospitato nel Castello di Rovereto e presenta barriere architettoniche. Purtroppo la presenza di un cantiere di restauro non ci permette di garantire l'accesso a disabili su carrozzine/sedie a rotelle. Ci scusiamo fin d’ora per il disagio.



Inizio pagina


Visite libere solo su prenotazione


Visto l’affollamento previsto nei mesi tra marzo e maggio i gruppi (scolastici e non) che desiderano visitare liberamente il Museo (senza una guida interna) potranno farlo solo su prenotazione, concordando gli orari e le modalità di ingresso con la segreteria didattica (0464-488041).
In giornate particolarmente affollate il Museo si riserva di limitare l’ingresso ai gruppi non prenotati.



Inizio pagina


Al museo con mamma e papà
Calendario delle attività per famiglie
Musei e Biblioteca Civica di Rovereto


Museo della Guerra, Mart, Casa Depero, Palazzo Alberti, Fondazione Museo Civico, Fondazione Campana dei Caduti e Biblioteca Civica propongono un nuovo calendario annuale di attività per bambini e famiglie. Queste le date degli appuntamenti promossi dal Museo della Guerra:



Sabato 1 marzo, 15.00-16.30
Visita guidata al Museo per bambini

Sabato 5 aprile, 15.00-16.30
Visita guidata al Museo per bambini

Sabato 26 aprile, 15.00-16.30
Le armi dei cavalieri e dei fanti
Visita ai nuovi spazi del Castello

Sabato 3 maggio, 15.00-16.30
Le armi dei cavalieri e dei fanti
Visita ai nuovi spazi del Castello

Sabato 10 maggio, 15.00-16.30
Le armi dei cavalieri e dei fanti
Visita ai nuovi spazi del Castello

Sabato 17 maggio, 15.00-16.30
Le armi dei cavalieri e dei fanti
Visita ai nuovi spazi del Castello

Sabato 24 maggio, 15.00-16.30
Le armi dei cavalieri e dei fanti
Visita ai nuovi spazi del Castello


Durata attività: 1 h e 30 Tariffa di partecipazione: 2 € bambino + 5 € adulto accompagnatore
Prenotazione: entro le 12 del venerdì precedente allo 0464-488041



Inizio pagina


Cercavamo la pace


Ha preso il via da poco “Cercavamo la pace”, un progetto di ricerca che vuole ricostruire l'esperienza del movimento di solidarietà italiano a favore delle popolazioni colpite dalla guerra durante i conflitti nei Balcani degli anni '90.
L’iniziativa è realizzata da Osservatorio Balcani e Caucaso e coinvolge numerosi partner: Università di Genova, Fondazione Museo Storico del Trentino, Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale, Istituto Pace Sviluppo Innovazione delle ACLI, Associazione Ambasciata della Democrazia Locale a Zavidovici di Brescia, Comitato Padova con i Balcani.
Chiunque avesse partecipato alla mobilitazione in aiuto alle popolazioni della ex Jugoslavia e dell'Albania, può compilare un semplice questionario online. Bastano pochi minuti.
L’obbiettivo dell’iniziativa è quello di dare vita a un grande sforzo collettivo di raccolta di ricordi e documenti di quel periodo, un crowdsourcing di fotografie, video, diari, volantini, manifesti e altra documentazione delle associazioni coinvolte relativi al periodo 1990-2000.
Per maggiori informazioni consulta il sito www.cercavamolapace.org



Inizio pagina




meSch - Material EncounterS with digital Cultural Heritage

meSch, Material EncounterS with digital Cultural Heritage, è un progetto europeo che ha l'obiettivo di permettere ai curatori dei musei di offrire ai visitatori nuove esperienze che prevedano l'interazione con smart objects. MeSch lavora secondo procedure di codesign, sviluppo e creazione di modalità che offrano la possibilità di connettere in modo nuovo la dimensione fisica di musei e mostre con il grande patrimonio digitale.
Il Consorzio è composto da 12 partner di sei paesi europei ed è coordinato dall'Università di Sheffield Hallam. Il Museo Storico Italiano della Guerra è partner del progetto ed è uno dei tre musei nei quali verranno sperimentati i prototipi. Il progetto è iniziato nel febbraio 2013 e durerà 4 anni. meSch è finanziato dalla Comunità Europea (Seventh Framework Programme ‘ICT for access to cultural resources’).

Maggiori info: www.mesch-project.eu



Inizio pagina


Progetto fotografico “Solo Il Vento”
Sul Sentiero della Pace, a cento anni dall’inizio della Grande Guerra in Trentino


Questo il titolo del progetto affidato al fotografo di Montagna Alberto Bregani dalla Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, da realizzarsi entro la fine dell'estate 2013. Una campagna fotografica molto particolare per la quale Bregani ripercorrerà alcuni dei tratti più significativi e suggestivi del Sentiero della Pace, da lui scelti, prevalentemente di media e alta montagna, per raccontare in modo personale ed evocativo le vestigia della Grande Guerra a cento anni dal suo scoppio. Il tutto nella migliore tradizione della fotografia di Bregani ovvero bianconero in pellicola, medio e grande formato. "Solo Il Vento" , attualmente in corso di realizzazione, può essere seguito nel blog di Alberto Bregani dedicato al progetto www.soloilvento.it



Inizio pagina


Pubblicazioni per bambini e ragazzi
“Sulle tracce della Grande Guerra in Trentino” e “Lungo i sentieri della Grande Guerra in Vallarsa”


La Rete dei Musei, in collaborazione con gli Ecomusei del Trentino, ha realizzato un pubblicazione dedicata ai bambini: il libretto, illustrato da Federica Periotto, offre un aiuto per comprendere ciò che è conservato nelle vetrine dei musei e ciò che rimane sul territorio. L’obiettivo è incuriosire ragazzi e genitori ad andare alla scoperta dei numerosi segni della Prima guerra mondiale ancora oggi visibili. Il libretto, realizzato anche nella versione tedesca e inglese, viene distribuito gratuitamente alle famiglie che lo richiedono nei musei ed ecomusei del Trentino.
Accademia della Montagna del Trentino, in collaborazione con il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, propone “La montagna dei ragazzi”, una collana di guide pensate per avvicinare i ragazzi alla storia della Grande Guerra in Trentino attraverso escursioni sui monti un tempo scenario di guerra. Finora sono usciti i volumi dedicati alla Val di Sole, alla Vallarsa e alla Vallagarina.



Inizio pagina


5 per mille al Museo della Guerra


Ognuno può sostenere concretamente il Museo della Guerra destinando il 5 per mille delle proprie imposte. Il Museo è una o.n.l.u.s. ed è inserito nell’elenco delle Associazioni che possono usufruire di tale beneficio.
La destinazione del 5 per mille si effettua nella compilazione della dichiarazione dei redditi, nel riquadro relativo a “sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni”, indicando il codice fiscale del Museo Storico Italiano della Guerra che è 85004650223.
Il fondo che si costituirà in questo modo servirà a finanziare la nuova Sezione del Museo della Guerra dedicata alla Seconda guerra mondiale. Si tratta di un’iniziativa ambiziosa e originale, che non ha eguali in Italia. L’amministrazione comunale di Rovereto condivide questa proposta e ha sottoscritto con il Museo una convenzione che ci affida i tre piani dell’edificio dell’ex-Cartiera ATI di Rovereto.




 
Inizio pagina


Trento Rovereto CARD

Pratica e vantaggiosa, è la chiave d’accesso a musei, castelli e luoghi d’interesse di Trento, Rovereto e dintorni.

Oltre all’ingresso ai principali luoghi di cultura del Trentino, la card garantisce anche un brindisi con Trento Doc nelle cantine e nei migliori winebar del territorio, la mobilità pubblica con l’uso illimitato di autobus urbani ed extraurbani, del treno e della funivia e un servizio di noleggio bici in città.

- costa 20 € e vale 48h dalla prima convalida nella formula al portatore. Estendi la durata a 3 mesi senza costi aggiuntivi (trasporti esclusi) rilasciando nome e indirizzo email. Se viaggi con figli minori di 18 anni, richiedi l’abilitazione family!
- in vendita presso i musei e le ApT di Trento e Rovereto
- tanti i vantaggi: aperitivo di benvenuto nei ristoranti convenzionati, shopper in omaggio per acquisti superiori ai 30 € di spesa nei negozi aderenti all’iniziativa e biglietto d’ingresso ridotto ai festival e nei teatri associati.

Per maggiori informazioni clicca qui

Inizio pagina