ESPOSIZIONI CASTELLO SERVIZI INFORMAZIONI
   torna all'homepage
storia·restauro
Restauro


Nel corso degli anni Novanta, al termine di lavori di sondaggio e studio della struttura del castello, l'Ufficio Beni Monumentali ed Architettonici del Servizio Beni Culturali della Provincia Autonoma di Trento predispose un progetto di restauro. Il progetto, a cura dell’architetto Giorgio Michelotti, aveva lo scopo di consentire un completo riallestimento delle esposizioni e una piena valorizzazione del complesso architettonico.
Il primo lotto è stato avviato nell'autunno del 2001 e si è concluso nel 2003.
I lavori del secondo lotto hanno interessato l’edificio adiacente il castello che ora ospita gli uffici del Museo e la nuova sala conferenze, la biglietteria e il bookshop.
Il terzo lotto ha interessato il torrione Marino, il torrione Malipiero e gli spalti. I lavori hanno restituito al Castello l’aspetto che aveva in età veneziana: il torrione Malipiero ha riacquistato una copertura come testimoniato dalla fotografia. I lavori sono stati realizzati dall’impresa Moletta di Meano di Trento.
L’11 novembre 2013 sono iniziati i lavori di restauro del 4° lotto del Castello. I lavori interessano gli edifici che si affacciano sul torrente Leno e verso piazza Podestà; la conclusione è prevista nel 2015. I lavori sono eseguiti dall’impresa C.G.M. srl Costruzioni Generali Monselice (Padova), che si è aggiudicata l’appalto indetto dal Comune di Rovereto con un ribasso del 22,87% sulla base d’asta. L’importo, finanziato dalla Provincia autonoma di Trento, è di 1.549.947 €.
Al termine dei lavori il Museo della Guerra si presenterà con un nuovo allestimento. I lavori non interromperanno mai del tutto la visita.